L'area news è dedicata alla pubblicazione ed archiviazione di articoli, notizie, news in evidenza, immagini, video e altri materiali multimediali di tutte le categorie.


Articoli filtrati per data: Giugno 2016

Promuovere la transizione verso un’economia circolare e favorire la crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative che diffondano i valori dell’economia positiva. Con questo intento la Fondazione Bracco, in collaborazione con Positive Economy Forum San Patrignano, l’incubatore Speed MI Up e il fondo di investimento Oltre Venture, ha lanciato la prima edizione del bando per giovani imprenditori e startup impegnate nell’economia circolare.

Al bando, aperto fino al 15 settembre 2016, possono partecipare startup costituite da meno di 20 mesi o aspiranti imprenditori che costituiscano, entro tre mesi dall’ingresso in Speed MI Up, una società di capitali operante in qualsiasi settore di attività, ma legata al tema dell’economia circolare. L’età media dei team  non dovrà essere superiore a 39 anni.

Con la Comunicazione COM(2016)356 – A European agenda for the collaborative economy – la Commissione Europea prende posizione sull’ampiamente dibattuto tema della sharing economy, enucleando linee guida e orientamenti di tipo legale e di policy diretti alle autorità pubbliche, agli operatori del mercato e ai cittadini interessati.

Prima ancora di analizzare i diversi profili trattati, con particolare riferimento a quelli con ripercussioni lavoristiche, occorre sottolineare come la Commissione abbia optato per l’adozione di uno strumento di soft law, nell’intervenire su questa tematica oggetto di discussioni molto accese. Come sottolineato all’interno della Comunicazione si tratta, quindi, di uno strumento non vincolante per gli Stati Membri. Ciononostante è sicuramente un intervento di estremo interesse che oltre ad offrire un’analisi sulle modalità applicative delle normative europee rilevanti suggerisce alcuni possibili indirizzi per le attività di regolamentazione interna.

Dal novembre scorso le imprese innovative italiane possono contare su un nuovo, importante strumento di comunicazione: #ItalyFrontiers, piattaforma istituzionale in doppia lingua per dare visibilità alle startup e alle Pmi innovative che hanno colto la sfida dell’innovazione

Perché #ItalyFrontiers rappresenta un’opportunità da non perdere per le startup e le Pmi innovative:

La DG della Commissione Europea “Sviluppo e cooperazione EuropeAid” ha il compito di elaborare le politiche europee in materia di sviluppo e fornire assistenza in tutto il mondo. EuropeAid eroga aiuti mediante una serie di strumenti finanziari, impegnandosi per assicurare la qualità e l'efficacia dell'assistenza dell'UE.

In quanto soggetto attivo e proattivo nel settore dello sviluppo, promuove il buongoverno, lo sviluppo umano ed economico e affronta questioni universali, quali la lotta contro la fame e la conservazione delle risorse naturali.

Il nuovo approccio della Commissione per il 2014-2020

Le proposte di bilancio sosterranno il nuovo approccio della Commissione – "Un programma di cambiamento" – volto a concentrare l'aiuto dell'UE in meno settori, a sostegno della democrazia, dei diritti umani e del buon governo, e a stimolare la crescita inclusiva e sostenibile.

14^ Edizione del Sodalitas Social Award

News Lunedì, 06 Giugno 2016 11:00

Fino alle ore 13.00 del prossimo 27 maggio imprese ed organizzazioni possono candidarsi alla 14^ edizione del SODALITAS SOCIAL AWARD, il premio per la Sostenibilità d’Impresa più autorevole in Italia organizzato da Fondazione Sodalitas.

Il SODALITAS SOCIAL AWARD 2016 vuole riconoscere l’impegno di quelle imprese, istituzioni e organizzazioni che assumono nei fatti una leadership riconoscibile e orientata a “cambiare paradigma per realizzare un futuro sostenibile”.

È questo, infatti, il tema al centro della 14^ Edizione del Premio.

Mostra fotografica collettiva curata dal Foto Club Castelli Romani.

Dal 4 al 18 giugno 2016 (Inaugurazione sabato 4 giugno ore 11:00)

Museo della II Legione Partica- Via Volontari del Sangue 11/13

 

L’associazione Tank Sviluppo Immagine, la Fiaf - Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e Csvnet, Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato, sono liete di presentare “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano”, il primo progetto di documentazione del mondo del volontariato in Italia attraverso la fotografia che racconta la vita delle associazioni, mostrando le iniziative, i luoghi di incontro e le attività promosse dai milioni di volontari attivi nel nostro Paese.

Uno per tutti, tutti per uno

News Venerdì, 03 Giugno 2016 13:37

“Il progetto Uno per Tutti Tutti per Uno è un laboratorio volto a migliorare l'accessibilità di anziani, bambini e persone con disabilità motoria nel quartiere San Lorenzo a Roma. L' obiettivo principale è quello di sensibilizzare sulle tematiche delle barriere architettoniche, aumentando la conoscenza e promuovendone l'abbattimento.”

Vuoi migliorare la qualità della vita delle persone del quartiere di San Lorenzo?

Aiutaci. Devi solo partecipare.

L’ospedale non è un posto per disabili

News Venerdì, 03 Giugno 2016 13:35

Prima indagine conoscitiva di Spes contra Spem e Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane. Percorso prioritario solo nel 36% delle strutture sanitarie, con record negativo al sud (19,4%). Nessuna mappa a rilievo, mentre percorsi tattili si trovano nel 10% delle strutture. Spazi dedicati in nessuna struttura del sud.

È la prima “indagine conoscitiva sui percorsi ospedalieri delle persone con disabilità” e mette in luce “troppe barriere materiali e culturali che negano l’accoglienza”. È stata realizzata dalla società cooperativa sociale Spes contra Spem e l’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, in collaborazione con la Fondazione Ariel e con il contributo di Fondazione Umana Mente del Gruppo Allianz.

La diffusione della cultura dell’infanzia e il rafforzamento del consenso intorno all’attuazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sono il principale impegno delle azioni di advocacy dell’UNICEF Italia. La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rigths of the Child), approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989. Costruita armonizzando differenti esperienze culturali e giuridiche, la Convenzione enuncia per la prima volta, in forma coerente, i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e a tutte le bambine del mondo.

La missione “800fiabe”: promuovere il linguaggio delle fiabe e incoraggiare gli adulti a interagire con i loro bambini attraverso le fiabe, per costruire un mondo migliore.

I bambini di oggi non sono più i bambini che esistevano un tempo.

Sono persone che ricevono continui stimoli e per questo sono molto più disinibiti rispetto a quelli che eravamo noi, ieri.

I bambini oggigiorno, sanno usare il computer, i video games, gli electronic devices meglio dei loro genitori. Rispondono al telefono sin dalla tenera età e usano il videoregistratore con facilità.

Cerca nel Sito

In primo piano